Oggi è una grande ricorrenza storica. Duecento anni fa, nell’esilio di Sant’Elena, moriva Napoleone Bonaparte. Quando Manzoni diceva “Fu vera gloria? Ai posteri l’ardua sentenza?” si riferiva a noi. Per me è un compito troppo gravoso: non sono uno storico e non sono nemmeno imparziale, da fan degli Asburgo. Mi limiterò a riassumere il dibattito storiografico.

Dopo la débâcle di Waterloo, Napoleone fu dichiarato “prigioniero di guerra” comune di Austria, Prussia, Russia e Gran Bretagna, una sentenza senza precedenti. Nonostante ciò, non finì impiccato, ma fu destinato a un esilio “dorato” nell’Isola di Sant’Elena. …

Andrea Pradelli

PhD student in Economics at Trento University. Passionate about politics, economics, languages and history, especially the Habsburg Empire.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store